nella città dal parafulmine più alto e inutile del mondo c’è anche la seconda, meno conosciuta, fabbrica della famiglia wonka. è molto meno famosa della prima, quella di cioccolato, anche perchè non ne è mai stato scritto un libro e di conseguenza fatto un film. e tantomeno un remake. in questa fabbrica si produce birra, secondo le regole del buon arthur, uno dei fratelli del più famoso willy. quindi, come la famiglia wonka insegna, si produce con amore, con gioia, senza che l’avidità faccia decadere il prodotto. e con delle fave di cioccolato. sì, perchè nella fabbrica museo, si possono vedere, sentire, annusare gli ingredienti e non so più a quale fase, al secondo dei sette piani comunqe, è chiarissima la presenza del cioccolato. io ho avuto la fortuna di entrare grazie a un tagliando dorato con scritto su politecnico di milano. è un tagliando che tenevo nel portafoglio da anni, senza sapere perchè.
ora l’ho capito.
alla fine del fantastico viaggio, al settimo piano, allietati dalla meravigliosa vista panoramica della città (e ovviamente del parafulmine), degli umpa lumpa (sì sì, ci sono anche qui) vestiti di nero ti offrono del nettare di luppolo, scuro, cioccolatoso, schiumoso, con un trifoglio che sembra disegnato. quasi un cappuccino, fresco però. una bevanda da guinnes dei primati! se passate da quella città andateci, a volte fanno entrare anche quelli senza tagliando dorato. vale la pena provarci!
dalla mia posso dire solo una cosa: grazie arthur.
Annunci